Una seconda chance per le persone e per le cose. I pegni consegnati ai Monti di Pietà alla fine del Medioevo: casi

Autores/as

DOI:

https://doi.org/10.3989/aem.2022.52.1.09

Palabras clave:

Monte di Pietà, pegni, abiti, Italia medioevale, francescani

Resumen


Il Monte di Pietà, banca pubblica cittadina in funzione in Italia a partire dal 1462, realizzava i principi cardine dell’economia circolare: rendere i prodotti quanto più possibile duraturi ed efficienti e conseguentemente ridurre i rifiuti valorizzando anche beni apparentemente non più fruibili che possono invece essere considerati ancora impiegabili. Il Monte accoglieva pegni (frequentemente capi di abbigliamento) dai “poveri meno poveri” e in cambio accordava un piccolo credito. Ciò dava ai clienti dei Monti e agli oggetti consegnati in pegno una seconda chance ed evitava che chi si trovava in difficoltà precipitasse in un irrimediabile stato di povertà.

Descargas

Los datos de descargas todavía no están disponibles.

Citas

Annio da Viterbo, Questiones due disputate super mutuo iudaico et civili et divino, in Mons Pietatis. Pro Monte Pietatis Consilia (Venezia, Giovanni Tacuini, 1495-1497), ed. e trad. in Amadori, Saverio (2007), Nelle bisacce di Bernardino da Feltre. Gli scritti giuridici in difesa dei Monti di Pietà, Bologna, pp. 230-273.

Boesch-Gajano, Sofia (1983), Il Comune di Siena e il prestito ebraico nei secoli XIV e XV: fonti e problemi, in Aspetti e problemi della presenza ebraica nell’Italia centro-settentrionale (secoli XIV e XV), Roma, Istituto di Scienze Storiche dell’Università di Roma, pp. 177-225 (Quaderni dell’Istituto di Scienze Storiche dell’Università di Roma, 27).

Capecchi, Ilvo; Gai, Lucia (1976), Il Monte della Pietà a Pistoia e le sue origini, Firenze, Leo S. Olschki.

Crouzet-Pavan, Élisabeth (2021), Introduzione, in Una nuova cultura del consumo. Paradigna italiano ed esperienze europee nel tardo Medioevo. Atti del XXVII convegno internazionale di studi del Centro Italiano di studi di Storia e d’arte (Pistoia, 17-19 maggio 2019), Roma, Viella, pp. 1-23.

Delcorno, Pietro (2020), All’ombra del gigante: il Monte di Pietà nell’azione di Timoteo da Lucca e Michele d’Acqui, in Delcorno, Pietro; Zavattero, Irene (a cura di), Monti di Pietà tra Medioevo ed età moderna. Un bilancio storiografico, Bologna, Il Mulino, pp. 245-280.

Gérard-Marchant, Laurence (2013), Draghi rossi e querce azzurre. Elenchi descrittivi di abiti di lusso (Firenze 1343-1345), Firenze, Sismel.

Gheller, Giulietta (2009), I capitoli del Monte di Pietà di Urbino del 1468 e le loro specificità nell’orizzonte delle coeve fondazioni di Monti Pii, in I Monti di Pietà fra teoria e prassi. Quattro casi esemplari: Urbino, Cremona, Rovigo e Messina, Bologna, CLUEB.

Gheller, Giuletta (2012), Pegni al Monte di Pietà di Urbino fra gli anni 70 e gli anni 90 del Quattrocento: due periodi a confronto, in Carboni, Mauro; Muzzarelli, Maria Giuseppina (a cura di), In pegno. Oggetti in transito tra valore d’uso e valore di scambio (secoli XIII-XX), Bologna, Il Mulino, pp. 261-288.

Lambertini, Roberto (2020), Francesco, i suoi frati e l’etica dell’economia: un’introduzione, Spoleto, Centro Italiano di Studi sull’alto Medioevo.

Luzzati, Michele (1996), Banchi e insediamenti ebraici nell’Italia centro-settentrionale fra tardo Medioevo e inizi dell’Età moderna, in Vivanti, Corrado (a cura di ), Gli ebrei in Italia, a cura di C. Vivanti. Storia d’Italia. Annali, XI/1, Torino, Einaudi, pp. 173-235.

Macinghi Strozzi, Alessandra (1987), Tempo di affetti e di mercanti. Lettere ai figli esuli, Milano, Garzanti.

Majarelli, Stanislao; Nicolini, Ugo (1962), Il Monte dei Poveri di Perugia. Periodo delle origini (1462-1474), Perugia, Banca del Monte di Credito.

Melchiorre, Matteo (2012), A un cenno del suo dito. Fra Bernardino da Feltre (14239-1494) e gli ebrei, Milano, Unicopli.

Melchiorre, Matteo (2020), I Monti di Pietà e Bernardino da Feltre. Condizioni, presupposti, contesti, in Delcorno, Pietro; Zavattero, Irene (a cura di), Monti di Pietà tra Medioevo ed età moderna. Un bilancio storiografico, Bologna, Il Mulino, pp. 217-244.

Minnich, Nelson H. (2006), The Decree “Inter multiplices” of Lateran V on “Monte Pietatis”, “Annuarium Historiae Conciliorum” 38, pp. 415-440.

Montanari, Danielle (a cura di) (1999), Monti di Pietà e presenza ebraica in Italia (secoli XV-XVIII), “Quaderni di Cheiron” 10.

Mueller, Reinhold C. (1974), Les préteurs juifs de Venise au Moyen Age, “Annales ESC” 30, pp. 1277-1302, rifluito in Molà, Luca; Knapton, Michael; Pezzolo, Luciano (a cura di) (2021), Venezia nel tardo Medioevo / Late Medieval Venice. Economia e società / Economy and Society, Roma, Viella, pp. 307-336.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (1999), Guardaroba medievale. Vesti e società dal XIII al XVI secolo, Bologna, Il Mulino.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2001), Il denaro e la salvezza. L’invenzione del Monte di Pietà, Bologna, Il Mulino.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (a cura di) (2003), Belle vesti, dure leggi. In hoc libro... continentur et descripte sunt omnes et singule vestes, Bologna, Costa editore.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2005), Pescatori di uomini. Predicatori e piazze alla fine del Medioevo, Bologna, Il Mulino.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2012a), From the Closet to the Wallet: Pawning Clothes in Renaissance Italy, “Renaissance and Reformation/Renaissance et Réforme” 35/3, pp. 23-38.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2012b), Le donne e i Monti di Pietà: storia di una relazione nel lungo periodo, in Petti Balbi, Giovanna; Guglielmotti, Paola (a cura di), Dare credito alle donne. Presenze femminili nell’economia tra Medioevo ed Età moderna, Asti, Centro studi Renato Bordone sui Lombardi, sul credito e sulla banca, pp. 195-209.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2013), Spunti dagli affreschi del maestro di Offida per osservazioni sulla moda nel Trecento e sullo studio della storia della moda, in Maddalo, Silvia; Lori Sanfilippo, Isa (a cura di), Civiltà urbana e committenze artistiche al tempo del maestro di Offida (secoli XIV-XV), Roma, Istituto Storico Italiano per il Medioevo, pp. 117-144.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2017), Consumi e livelli di vita: gruppi socioprofessionali a confronto, in Fabbri, Fabio (dir.); Franceschi, Franco (a cura di), Il Medioevo. Dalla dipendenza personale al lavoro contrattato, Roma, Castelvecchi, pp. 450-478.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2018), Dai pegni ai consumi: analisi di gusti e bisogni. Oggetti consegnati ai Monti fra XV e XVI secolo, in Petrowiste, Judicaël; Lafuente Gómez, Mario (a cura di), Faire son marché au Moyen Âge. Méditerranée occidentale, XIIIe-XVIe siècle, Madrid, Casa de Velázquez, pp.17-29.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2019), Cosa possibile e “cosa più perfetta e santa”: le condizioni di prestito dei Monti di Pietà, in Minnich, Nelson H. (a cura di), La ricerca di soluzioni. Nuova luce sul Concilio Lateranense V. Studi per i 500 anni del Concilio, Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, pp. 321-334.

Muzzarelli, Maria Giuseppina (2020), Le regole del lusso. Vesti e vita quotidiana dal Medioevo all’età moderna, Bologna, Il Mulino.

Piccini, Gabriella (a cura di) (2020), Alle origini del welfare. Radici medievali e moderne della cultura europea dell’assistenza, Roma, Viella.

Pinelli, Paola (2012), Tra città e “Cortine”: pegni e impegnanti del Monte Pio di Arezzo alla fine del Quattrocento, in Carboni, Mauro; Muzzarelli, Maria Giuseppina (a cura di), In pegno. Oggetti in transito tra valore d’uso e valore di scambio (secoli XIII-XX), Bologna, Il Mulino, pp. 245-260.

Romani, Marina; Traniello, Elisabetta (a cura di) (2012), Gli ebrei nell’Italia centro settentrionale fra tardo Medioevo et età moderna (secoli XVXVIII), “Cheiron” 29, pp. 57-58.

Todeschini, Giacomo (2004), Ricchezza francescana. Dalla povertà volontaria alla società di mercato, Bologna, Il Mulino.

Todorov, Tzvetan (2000), Elogio del quotidiano. Saggio sulla pittura olandese del Seicento, Roma, Apeiron (ed. orig. Parigi, 1997).

Descargas

Publicado

2022-07-29

Cómo citar

Muzzarelli, M. G. (2022). Una seconda chance per le persone e per le cose. I pegni consegnati ai Monti di Pietà alla fine del Medioevo: casi. Anuario De Estudios Medievales, 52(1), 235–251. https://doi.org/10.3989/aem.2022.52.1.09

Número

Sección

Temas Monográficos